L’energia scorre sotto casa!

DOMOGREEN fornisce impianti mini idroelettrici ‘Chiavi in mano‘ capaci di soddisfare le esigenze di produzione energetica di case isolate dalla rete o più semplicemente di attività o abitazioni costruite nei pressi di corsi d’acqua.
La tecnologia è matura, l’installazione veramente semplice e le controindicazioni ridotte al nulla: si tratta di sola energia.

Le moderne turbine idrauliche – disponibili in commercio in una vasta gamma di taglie e modelli – consentono di produrre energia elettrica utilizzando basse portate e a dislivelli anche solo di pochi metri.
Le diverse tipologie impiantistiche dipendono dalle caratteristiche della risorsa idrica e dalle modalità con cui questa viene “catturata” e indirizzata alla turbina.

Nell’ambito del micro idroelettrico, è possibile individuare anche un’ulteriore sottocategoria che identifica gli impianti destinati esclusivamente all’autoconsumo di utenze isolate, di taglia inferiore ai 5 kW: si tratta del cosiddetto “pico idroelettrico“.

Soluzioni MINI per applicazioni Green

Anche in Italia esistono utenze isolate dalla rete che possono trarre grande beneficio dall’installazione di micro centrali idroelettriche alimentate da piccoli corsi d’acqua. Risulta quindi ideale per realtà quali:

  • Piccole comunità montane
  • Fattorie
  • Rifugi alpini
  • Agriturismi

Il micro idroelettrico si caratterizza per il limitato impatto ambientale, poiché l’impianto non comporta di norma limitazioni o modifiche all’utilizzo prevalente del corso d’acqua (irrigazione, usi potabili, pesca, ecc.) e trova applicazioni in sostanzialmente due tipologie:

  • Impianti connessi alla rete, che possono usufruire degli incentivi dedicati alle fonti rinnovabili
  • Impianti, spesso con potenza di pochi kW, al servizio di utenze prive di un collegamento con la rete elettrica

E’ la soluzione ideale in tutti quei casi in cui, a fronte di una sufficiente disponibilità d’acqua (in termini di salto e di portata), vi è la necessità di soddisfare il fabbisogno elettrico di edifici privi di un collegamento alla rete. I costi specifici (per kW installato) di un impianto pico idroelettrico sono molto vantaggiosi, poiché consentono di risparmiare sulle opere accessorie – canali artificiali, sbarramenti, e similari – che caratterizzano gli impianti di taglia superiore.

Vantaggi e peculiarità

La fonte idroelettrica ha una particolare caratteristica che la differenzia dalla maggior parte delle altre fonti rinnovabili.
L’erogazione di energia elettrica avviene infatti in maniera continuativa e non intermittente ad esclusione di periodi di fermo e di eventuali siccità in corsi d’acqua a regime torrentizio.

Rispetto ai sistemi eolici e fotovoltaici, quindi, l’idroelettrico isolato dalla rete ha il vantaggio di non richiedere la presenza di costose e ingombranti batterie di accumulo dell’elettricità prodotta.

Grazie ai moderni sistemi di controllo e regolazione, l’elettricità (in corrente continua) inviata alle utenze è istantaneamente adeguata alla richiesta elettrica delle utenze stesse.

L’energia in surplus rispetto al fabbisogno è automaticamente deviata verso sistemi dissipativi. Un’interessante scelta impiantistica consiste nello sfruttare l’energia in surplus per alimentare resistenze elettriche in grado di riscaldare l’acqua calda per usi sanitari e per il riscaldamento.
Si tratta di una soluzione che può fornire sia elettricità sia calore da un unico impianto, consentendo il massimo grado di autonomia energetica.

Contattaci per saperne di più.