L'Osservatorio Energia di Domogreen

L’Italia recepisce la direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica.

Più opportunità di sviluppo per il settore, meno costi per imprese, PA e cittadini.
Obiettivo 2020: migliorare la sicurezza di approvvigionamento e ridurre i costi energetici

Presentando il pacchetto delle misure che derivano dal recepimento della direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica, il ministro per lo Sviluppo economico Francesca Guidi ha fatto presente che “si tratta di un pacchetto che, insieme alle altre misure approvate finora, consente di affrontare le importanti sfide dirette a migliorare la sicurezza di approvvigionamento e alla riduzione dei costi energetici”.

L’auspicio, sempre secondo Guidi, è che “possano presto diventare tangibili i benefici a favore dei consumatori, delle imprese e dell’ambiente”.
Le risorse: oltre 800 milioni per la ristrutturazione e riqualificazione energetica.

L’obiettivo, coerente con quanto stabilito nella Strategia Energetica Nazionale, è di ridurre di 20 milioni di tonnellate equivalenti petrolio (tep) l’energia finale entro il 2020.

Ragion per cui il Governo ha stanziato più di 800 milioni di euro per la realizzazione di interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica per migliorare l’efficienza energetica nel settore pubblico, nella produzione industriale e nei consumi domestici.
Efficienza energetica: che cosa fa Domogreen

In tema di efficienza, Domogreen persegue nella sua missione di mettere a disposizione di privati e aziende gli strumenti e le competenze utili per un uso razionale dell’energia e per il risparmio, convinta che puntare su questi fattori faccia bene a tutti.


Audit energetico: investire in risparmio

Tornando alla direttiva europea, quali sono gli adempimenti previsti dal recepimento da parte dell’Italia?

Dal 5 dicembre 2015 le grandi imprese e quelle energivore, indipendentemente dalla loro dimensione, dovranno ripetere l’audit energetico ogni quattro anni: un’occasione per identificare aree di efficientamento e quindi di risparmio.

Anche le piccole e medie imprese saranno coinvolte in un programma di diagnosi energetica, e per farlo potranno contare su bandi di cofinanziamento (saranno messi a disposizione 15 milioni euro all’anno per il periodo che va dal 2014 al 2020) affidati alle Regioni.

Ancora, le imprese che vogliono realizzare nuovi impianti di produzione di energia elettrica o di energia termica con potenza superiore a 20 MW termici e nuove reti di teleriscaldamento dovranno presentare un’analisi costi-benefici. E, contestualmente, il Ministero dello Sviluppo Economico avvierà, insieme ad altri enti, un’analisi sul territorio nazionale per identificare le aree con maggiore potenziale di sviluppo del teleriscaldamento, per indirizzare gli investimenti e semplificare i procedimenti autorizzativi.

Pubbliche amministrazioni e cittadini: sviluppare la cultura dell’efficienza energetica

Il decreto di recepimento prevede interventi anche per promuovere l’efficienza energetica negli edifici pubblici e privati, rafforzare il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica e diffondere sistemi di misura individuali e fatturazioni più precise e fondate sul consumo reale per i consumatori finali di energia: tutte disposizioni che mirano a far crescere la consapevolezza dei consumi energetici tra i cittadini.

A corollario, il provvedimento mette in campo anche altri due interventi ‘rafforzativi’.

Da un lato, prevede il lancio di un programma per la diffusione delle informazioni e per la formazione di imprese, pubbliche amministrazioni, cittadini e studenti, con la collaborazione delle associazioni di categoria, delle associazioni dei consumatori e delle Regioni.

Dall’altro, punta a rafforzare gli interventi per la riqualificazione energetica degli edifici della PA e a ridurre i consumi di energia nei settori dell’industria e dei servizi, istituendo il “Fondo nazionale per l’efficienza energetica”. Una specifica sezione del Fondo sarà dedicata a sostenere gli investimenti in reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento.

[Fonte: Assolombarda]

Sala stampa

Benvenuti nella rassegna stampa DOMOGREEN.

Visualizza la pubblicazione on line facendo click sul titolo dell'articolo.

 icona-referenze

LA SOLUZIONE DOMOGREEN PER IL RISPARMIO GARANTITO
Canale Energia

icona-referenze

EFFICIENZA ENERGETICA E DOMOTICA 'CHIAVI IN MANO': LA SOLUZIONE DOMOGREEN PER IL RISPARMIO GARANTITO
Alternativa Sostenibile

icona-referenze

DOMOGREEN PROPONE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AZIENDALE
Impresa Green

icona-referenze

DOMOTICA. DA DOMOGREEN EFFICIENZA ENERGETICA E DOMOTICA CHIAVI IN MANO
Elettrico Plus

 

Ufficio Stampa DOMOGREEN

Sangalli Marketing & Communications - T. 02 8905 6404

Soluzioni Chiavi in Mano

Soluzioni Chiavi in Mano DomogreenGli impianti DOMOGREEN sono realizzati secondo la formula 'Chiavi in Mano' adattata nel suo senso più stretto.

Ogni aspetto della progettazione, della documentazione, delle pratiche burocratiche e dell'installazione viene considerato ed incluso nelle quotazioni, Questo siginifica che il cliente è tutelato da sorprese legate a interventi in corso d'opera non previsti siano essi lavori edili, idraulici o elettrici. 

DOMOGREEN elimina ogni possibilità per il cliente di trovarsi di fronte a clausule o eccezioni nei contratti o nelle offerte sottoscritte.

Affidarsi a noi significa scegliere un partner capace di mantenere sotto controllo tutte le risorse e le forniture necessarie alla realizzazione del progetto impiantistico, senza alcuna problematica di cantiere, e soprattutto capace di muoversi nel segno della trasparenza.

Contattaci per saperne di più.

Il tuo Risparmio energetico Garantito

Risparmio Energetico Garantito DomogreenDOMOGREEN si propone alla propria clientela con un approccio votato alla serietà e alla trasparenza.

Di fronte alla richiesta di una valutazione della redditività e dei risparmi di un immobile o di una struttura edilizia, Domogreen a fronte di una inziale analisi energetica concordata con il cliente, stipula a seguire un contratto di rendimento energetico nel quale produttività e rendimenti energetici sono previsti e garantiti.

In questo senso, DOMOGREEN si distingue da altre aziende operanti nella fornitura di servizi di audit energetico e di progettazione e fornitura di soluzioni per il risparmio energetico tipicamente orientati a procedere con la sottoposizione di proposte di investimento - talvolta anche oneroso per il cliente - senza alcun vincolo contrattuale, ovvero con assenza di garanzie per ambo le parti.

Con la stipula di un contratto su base annuale, mettiamo a disposizione del cliente la possibilità di accedere a un sistema di compensazione contrattualmente garantito che permette di bilanciare un'eventuale differenza di quanto calcolato in sede di definizione del business plan relativamente ai dati di producibilità dell'impianto oggetto di analisi.

Un approccio grazie al quale ogni cliente è in grado di decidere sui propri investimenti con obiettività e con la serenità di potere accedere ogni anno ai dati del proprio impianto.